Mare di Mezzo

(Mesogeios-Μεσογειος)

Ingresso gratuito

Villa Bombrini -Via L.A. Muratori, 5

a cura di Balletto di Liguria

venerdì 31 luglio ore 21.30
Mare di Mezzo nasce dalla volontà di elaborare e rappresentare in chiave professionale, le danze di tradizione, o per meglio dire “di carattere”, dell’area del Mediterraneo, un tessuto di storia popolare di grandissima ricchezza e molteplicità di influenze.
Il viaggio proposto presenta come filo conduttore il mare visto come elemento cardine e di congiunzione della vita delle popolazioni che su di esso si affacciano.
Si parte da Napoli, una delle grandi capitali politiche e culturali del Mediterraneo, con un’esplosione di energia e divertimento che mette in scena, attraverso una rivisitazione della tammuriata e della tarantella, coreografie che enfatizzano le atmosfere dei mercati cittadini. Il viaggio italiano prosegue in Sicilia dove le influenze greche prima e spagnole poi sono più marcatamente presenti e la tarantella assume tinte sia sul piano coreografico che musicale estremamente particolari. Il Salento è l’ultima tappa italiana che pone l’accento sui colori della tradizione grecanica della pizzica salentina. Lo spettacolo “emigra” quindi in medio oriente che racchiude in sé svariate influenze, dalla cultura bizantina  all’influenza araba giungendo fino alle atmosfere turche racchiuse nella danza dei dei veli. Il viaggio si conclude con un assaggio della penisola balcanica (dove l’eredità bizantina cede sovente il passo a quella ebraica e tzigana) attraverso una rivisitazione della ciarda, in un miscuglio di grazia femminile e forza ed energia maschili.
Il risultato è uno spettacolo coinvolgente e stimolante anche per un pubblico non avvezzo alla danza, dove la tecnica, il gusto e l’armonia della danza accademica si mescolano ai colori delle tradizioni popolari delle diverse aree toccate.

Seguici sui social
error
Società Per Cornigliano SpA
info@percornigliano.it

La Società Per Cornigliano S.p.A., costituita in data 22 febbraio 2003, è il soggetto proprietario delle aree e destinatario dei finanziamenti stanziati da varie leggi nazionali per la riconversione delle aree dismesse dallo stabilimento siderurgico di Genova-Cornigliano, a seguito dell’interruzione della produzione Siderurgica a caldo dell’ILVA (ultima colata 29 luglio 2005). L’obiettivo della Società è Restituire ai cittadini di Cornigliano il loro territorio, attraverso un progetto di Riqualificazione Urbana di elevata qualità. Parallelamente la Società sostiene iniziative ed attività per la promozione della cultura, del partrimonio architettonico e dell’integrazione sociale a Cornigliano, in particolare mettendo a disposizione la location di Villa Durazzo Bombrini  per mostre, feste e concerti di notevole interesse sociale.



Facebook
Facebook