Giardino lineare

Al fine di valorizzare al massimo i nuovi spazi urbani che si sono creati a seguito della costruzione della Strada a mare Guido Rossa e per connetterli al meglio con l’abitato di Cornigliano, restituendo, nel contempo, spazi vivibili al quartiere, è stato pensato il progetto del “Giardino Lineare” che collegherà Via San Giovanni d’Acri a Piazza Savio mediante un parco urbano pedonale e ciclabile posto a sud della Ferrovia.

Stato dei lavori

L’intervento è terminato. I lavori sono iniziati a fine luglio 2018 per una durata prevista di circa dodici mesi; si sono articolati in due fasi: sono state realizzate per prime le opere relative alle aree di ponente, successivamente quelle di levante.

Il Progetto

Il progetto, avviato nel mese di ottobre 2018, nasce dalla decisione di RFI di non realizzare il previsto terzo binario in affiancamento alla Strada Urbana di Scorrimento, scelta che lascia libera una fascia di rispetto tra la ferrovia e la nuova strada a mare di circa otto metri di larghezza media, per una lunghezza di circa quattrocento, che corre parallela alla nuova Strada di Scorrimento a Mare, tra Piazza Savio a Via San Giovanni d’Acri.

 

Lo spazio liberato diviene un giardino riccamente alberato, separato dalla strada da colline artificiali e green walls, che, nell’idea alla base del progetto, costituirà un modo alternativo per muoversi lungo il quartiere di Cornigliano, al quale sarà collegato in più punti mediante il ripristino di passaggi pedonali che corrono sotto il rilevato ferroviario. I voltini ferroviari tra via San Giovanni d’Acri e il nuovo Giardino Lineare costituiranno infatti  l’accesso al giardino lungo tutto il percorso.

 

Il progetto ha tenuto in considerazione anche la presenza della futura fermata ferroviaria di Cornigliano Est e dell’eventuale futuro sviluppo delle aree prospicienti Villa Bombrini.

Per rendere ancora più gradevole il transito per gli abitanti, i voltini saranno arricchiti, all’interno, con l’installazione di immagini d’archivio di inizio Novecento che “racconteranno” a chi entra, sia la storia delle donne in fabbrica Cornigliano, sia le specie di piante che si incontreranno lungo il cammino. Ogni voltino avrà un tema diverso raccontato con immagini e foto attuali, e storiche con percorsi tattili per la fruizione ipovedente.

Premesso che l’area posta tra la ferrovia e l’attuale rimessa dell’AMT, sarà un’area soggetta a trasformazione in funzione del futuro spostamento della fermata ferroviaria di Cornigliano in corrispondenza di Via S.G. d’Acri e sarà pertanto probabilmente riorganizzata, confermiamo che è stato studiato il modo di conciliare al meglio la presenza dei parcheggi attualmente esistenti e l’apertura dei voltini.

 

L’area del Giardino Lineare è opportunamente illuminata e il progetto include la video-protezione mediante l’installazione di telecamere collegate al circuito di videosorveglianza dei parchi in carico al Comune di Genova.

 

La manutenzione del verde e dei manufatti del Giardino Lineare, per contratto, viene affidata, per i primi due anni,  all’impresa che lo ha realizzato e poi passa alla gestione comunale; per quanto riguarda l’ordinaria nettezza urbana, questa è in carico, come ogni area cittadina, al Comune di Genova.

 

Contestualmente alla realizzazione del giardino, sarà anche completata la realizzazione dei dispositivi di protezione dal rumore emesso dalla strada Guido Rossa, che saranno sostituiti, in sostanza, da colline e muri inerbiti integrati al percorso pedonale.

L’estetica fine a se stessa non è ovviamente stato il motivo per cui abbiamo deciso di realizzarlo, anche se stiamo cercando di eseguire i lavori in modo da renderlo uno spazio piacevole e vivibile per i cittadini.

 

Ecco le funzioni di quest’opera:

 

  • abbattimento acustico del rumore proveniente dalla nuova strada di scorrimento a mare
  • raccordo con la futura fermata della stazione ferroviaria di Cornigliano
  • raccordo con le aree prospicienti Villa Durazzo Bombrini Cornigliano – Genova
  • percorrenza pedonale e aggiunta di spazi verdi 

Una zona che avrebbe rischiato di restare sottoutilizzata e degradata, grazie a questo progetto, arricchirà i confini del quartiere con la vegetazione di differenti zone geografiche del mondo, inserendo i colori e i profumi della macchia mediterranea, fiori del nuovo mondo e piante da giardini esotici.

 

La “connessione” al quartiere è garantita mediante l’apertura dei voltini ferroviari che si snodano lungo il Giardino lineare, precisamente in corrispondenza di Piazza Savio, Piazza Battelli, Piazza Metastasio e Via San Giovanni d’Acri. I voltini sono stati aperti dopo la rimozione delle tamponature, quindi ristrutturati, puliti intonacati e pavimentati.

Venerdì 24 maggio 2019, nell’ambito dei lavori relativi alla realizzazione delle Sistemazioni esterne alla strada urbana di scorrimento – c.d. “Giardino Lineare”, Sviluppo Genova SpA, con l’Appaltatore HW STYLE S.R.L. e con Società Per Cornigliano, ha organizzato un incontro didattico a cui hanno partecipato tre classi della Scuola Ferrero Cornigliano.

 

Le classi hanno avuto l’occasione di visitare una porzione del nuovo parco, contribuendo alla sua realizzazione attraverso la piantumazione di arbusti, la sistemazione del terreno e la semina del prato, vivendo un’esperienza didattica speciale.

 

L’incontro è stato un’ottima occasione per iniziare a far conoscere il Giardino Lineare al quartiere, in anteprima rispetto all’inaugurazione fissata il 22 ottobre 2019.

giardino Lineare openday scuola
giardino Lineare openday scuola

Allievi della Scuola Primaria D. Ferrero in visita al Giardino Lineare il 24 maggio 2019

giardino Lineare openday scuola

Siamo lieti di pubblicare "il Giardino Lineare visto dai bimbi della Scuola Primaria D. Ferrero" di Cornigliano che hanno raccontato la giornata da “piccoli giardinieri” con dei bellissimi disegni!

giardino Lineare openday scuola

Il Giardino Lineare è stato inaugurato ed aperto al pubblico il giorno 22 ottobre 2019 alla presenza della Presidente di Società Per Cornigliano Cristina Repetto,  del Sindaco di Genova Marco Bucci, dell’Assessore alla Cultura di Regione Liguria Ilaria Cavo e del Presidente del Municipio VI Medio Ponente Mario Bianchi. 

Il giorno dell'inaugurazione

I bimbi della Scuola D. Ferrero, il giorno dell'inaugurazione, in posa accanto all'albero Gianfranco, piantato in occasione della giornata didattica speciale del 24 maggio 2019

Facebook
Facebook