I gasometri di Cornigliano verranno demoliti

Il Consiglio di Amministrazione della Società Per Cornigliano, nella riunione tenutasi questa mattina, ha iniziato la discussione del futuro assetto urbanistico delle aree liberate dalle acciaierie ILVA con l’arch. Marco Casamonti e il suo gruppo di progettazione.

I membri del Consiglio (Giuseppe Pericu, Sindaco di Genova, Alessandro Repetto, Presidente della Provincia, Claudio Burlando, Presidente della Regione Liguria, Sandro Biasotti, Consigliere Regione Liguria, Carlo de Romedis, Amministratore Delegato di Sviluppo Italia Liguria) esprimeranno le proprie osservazioni in una prossima riunione.

Una prima decisione tuttavia è stata adottata e riguarda la demolizione dei gasometri. Infatti, si è preso atto del fatto che la struttura è estremamente fragile e non permette – a differenza di altri analoghi impianti (es. Vienna, Oberhausen, Roma) – alcun intervento di ristrutturazione.

Nelle prossime settimane Sviluppo Genova, che gestisce le attività tecnico-ingegneristiche per conto della Società Per Cornigliano, metterà a punto un progetto di demolizione e procederà alla gara d’appalto. Si prevede pertanto che la demolizione possa avvenire nella prossima primavera, con un costo al momento stimato in circa 2 milioni di euro.

I gasometri, l’uno alto circa 100 metri e l’altro circa 85, servivano a raccogliere i gas provenienti dall’altoforno e dalla cokeria dello stabilimento siderurgico, impianti già dismessi da tempo. La cittadinanza di Cornigliano più volte si era espressa con forza per la loro demolizione.

Seguici sui social
error
Società Per Cornigliano SpA
info@percornigliano.it

La Società Per Cornigliano S.p.A., costituita in data 22 febbraio 2003, è il soggetto proprietario delle aree e destinatario dei finanziamenti stanziati da varie leggi nazionali per la riconversione delle aree dismesse dallo stabilimento siderurgico di Genova-Cornigliano, a seguito dell’interruzione della produzione Siderurgica a caldo dell’ILVA (ultima colata 29 luglio 2005). L’obiettivo della Società è Restituire ai cittadini di Cornigliano il loro territorio, attraverso un progetto di Riqualificazione Urbana di elevata qualità. Parallelamente la Società sostiene iniziative ed attività per la promozione della cultura, del partrimonio architettonico e dell’integrazione sociale a Cornigliano, in particolare mettendo a disposizione la location di Villa Durazzo Bombrini  per mostre, feste e concerti di notevole interesse sociale.



Facebook
Facebook