FIRMATO IL SECONDO ATTO MODIFICATIVO ALL’ACCORDO DI PROGRAMMA

Il 30 settembre 2014 è stato siglato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, dal Ministero dello Sviluppo Economico, dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, dal Ministero per i Beni Culturali e le Attività Culturali, dalla Regione Liguria, dalla Provincia e dal Comune di Genova, dalla Società Per Cornigliano SpA, dall’Autorità Portuale di Genova, dalla Società ILVA SpA dall’Associazione Industriali della Provincia di Genova , da CGIL, CISL, UIL, FIOM-CGIL, FIM-CISL, UILM-UIL, FAILMS-CISAL il Secondo Atto Modificativo all’Accordo di Programma del 29.11.1999.

In un momento di crisi del settore di riferimento e sulla scorta delle vicende che hanno colpito l’ILVA, ormai terminati  48 mesi di contratti di solidarietà (non più rinnovabili), a cui l’azienda ha fatto ricorso in favore di 765 lavoratori dello stabilimento di Cornigliano, il secondo Atto Modificativo, in coerenza con l’articolo 53 della legge n. 448 del 2011, è stato sottoscritto per garantire loro una continuità reddituale e occupazionale.

Tale atto individua Società Per Cornigliano SpA come il soggetto che erogherà le risorse necessarie  per finanziare i Lavori di Pubblica Utilità che verranno attivati dal Comune di Genova, in accordo con la Regione Liguria, a valere sulle risorse dell’Accordo di Programma.

In tal modo i lavoratori interessati che vorranno aderire saranno in grado di mantenere per tutta la durata dei progetti continuità reddituale pari all’ultimo trattamento percepito per i contratti di solidarietà.

Seguici sui social
error
Società Per Cornigliano SpA
info@percornigliano.it

La Società Per Cornigliano S.p.A., costituita in data 22 febbraio 2003, è il soggetto proprietario delle aree e destinatario dei finanziamenti stanziati da varie leggi nazionali per la riconversione delle aree dismesse dallo stabilimento siderurgico di Genova-Cornigliano, a seguito dell’interruzione della produzione Siderurgica a caldo dell’ILVA (ultima colata 29 luglio 2005). L’obiettivo della Società è Restituire ai cittadini di Cornigliano il loro territorio, attraverso un progetto di Riqualificazione Urbana di elevata qualità. Parallelamente la Società sostiene iniziative ed attività per la promozione della cultura, del partrimonio architettonico e dell’integrazione sociale a Cornigliano, in particolare mettendo a disposizione la location di Villa Durazzo Bombrini  per mostre, feste e concerti di notevole interesse sociale.



Facebook
Facebook