“Genova calibro 9, il poliziesco italiano sotto la Lanterna” III edizione

Genova protagonista dei film polizieschi degli anni ʼ60 e ʼ70 sarà il tema di un convegno che si svolgerà a Villa Bombrini a Cornigliano il prossimo 28 – 29 maggio. Tra registi, storici e giornalisti del settore, ci sarà la possibilità di vedere dal vivo le indimenticabili “Giuliette” verdi della Polizia protagoniste degli spericolati inseguimenti di quelle pellicole.

_DSC3235

La manifestazione “Genova calibro 9, il poliziesco italiano sotto la Lanterna” sarà lʼoccasione per raccontare il capoluogo ligure, il suo spaccato culturale, politico e di costume a cavallo tra gli anni ʼ60 e gli anni ʼ70. Un genere cinematografico considerato per molto tempo di serie B ma oggi rivalutato da registi come Quentin Tarantino e ritornato a essere protagonista dopo anni nel dimenticatoio. Oltre alle trame avvincenti e alle azioni spettacolari nelle pellicole, le immagini restituiscono una città molto diversa da quella attuale e pongono interessanti questioni sugli assetti urbanistici e industriali di quellʼepoca con interessanti scorci di quella che era la viabilità e la vita del porto di allora.

Ovviamente, si parlerà anche della malavita a Genova e dei temi “forti” che caratterizzavano le trame di quelle pellicole: il contrabbando, le forti “pulsioni” alla violenza e lʼimpotenza della legge di fronte al crimine, il sesso e le “dark lady” che popolavano i film segno dellʼemancipazione dellʼepoca. Un viaggio che avverrà attraverso la visione di film, dibattiti e una mostra con le auto protagoniste delle scene che resero famosi questi film in tutta Italia e poi nel mondo. Ospite d’onore in questa terza edizione sarà Barbara Bouchet, splendida protagonista di molti film polizieschi ma vera e propria icona internazionale della bellezza. In occasione della visita dell’attrice verrà presentato in anteprima la clip musicale con musiche originali dei compositori Alberto Luppi Musso e Marco Guarnero.

 La terza edizione sarà arricchita da una serie di iniziative collaterali: il dj Fil Filfunky Marri con l’esperto critico musicale Riccardo Storti animerà la ricostruzione di una radio “libera” dell’epoca. Nell’atrio della villa verrà allestita una mostra delle locandine dei film di allora e i partecipanti potranno vivere l’atmosfera degli anni ’70 nelle ricostruzioni di un bar dell’epoca e di un commissariato. Sarà presente una mostra di poster sul cinema italiano di genere e un’esposizione (touch and try) di attrezzature cinematografiche di ultimissima generazione.

 

Il 29 maggio tutta la giornata sarà dedicata alla visione e alla premiazione dei “corti”, dei mediometraggi e delle sceneggiature in gara nel concorso dedicato alle produzioni. Alla sua seconda edizione, il concorso quest’anno ha avuto un exploit importante con 33 film in gara, tra cortometraggi e mediometraggi, e venti sceneggiature.   Il presidente della giuria è il regista Michele Saponaro, i giurati saranno Antonella Sica, regista e manager culturale, Riccardo Storti, saggista musicale, Dario Vassallo, giornalista e critico cinematografico e Sergio Badino, sceneggiatore e scrittore.

La giornata del 29 maggio sarà, inoltre, caratterizzata dal tradizionale raduno delle auto d’epoca anni ’60 e ‘70 che saranno esposte nell’area antistante Villa Bombrini.

Mediapartner della manifestazione Affaritaliani.it  e Babboleo news.

 Locandina Calibro 2016

 

 PROGRAMMA MANIFESTAZIONE

28/5

ore 17.00: inaugurazione della terza edizione di “Genova calibro 9” (apertura stand e mostre)

ore 18.00: Intervista pubblica all’attrice Barbara Bouchet a cura di Dario Vassallo

ore 20.00: Cocktail in onore dell’ospite

 

29/5

ore 09.30: apertura del manifestazione con lettura e premiazioni delle sceneggiature in concorso.

Nel corso della giornata avverrà la sfilata e l’esposizione delle auto d’epoca anni ’60 e ’70 nel piazzale antistante villa Bombrini

ore 14.00 Visione e premiazione dei “corti” e dei “mediometraggi” in concorso

ore 18.00 Premiazione e conclusione della manifestazione

 

Redbag, associazione culturale – via Muratori, 5  Genova (Ge) – calibro9@redbag.it

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Seguici sui social
error
Società Per Cornigliano SpA
info@percornigliano.it

La Società Per Cornigliano S.p.A., costituita in data 22 febbraio 2003, è il soggetto proprietario delle aree e destinatario dei finanziamenti stanziati da varie leggi nazionali per la riconversione delle aree dismesse dallo stabilimento siderurgico di Genova-Cornigliano, a seguito dell’interruzione della produzione Siderurgica a caldo dell’ILVA (ultima colata 29 luglio 2005). L’obiettivo della Società è Restituire ai cittadini di Cornigliano il loro territorio, attraverso un progetto di Riqualificazione Urbana di elevata qualità. Parallelamente la Società sostiene iniziative ed attività per la promozione della cultura, del partrimonio architettonico e dell’integrazione sociale a Cornigliano, in particolare mettendo a disposizione la location di Villa Durazzo Bombrini  per mostre, feste e concerti di notevole interesse sociale.



Facebook
Facebook