Genova Beer Festival 2015 – prima edizione

1° Festival della birra artigianale a Genova
23-24-25 ottobre 2015 a Villa Bombrini

Oltre 70 birre artigianali alla spina, 14 tra i migliori birrifici italiani, street food, laboratori e conferenze. È il Genova Beer Festival, il primo grande evento che Genova dedica alla birra artigianale: appuntamento nei saloni settecenteschi di Villa Bombrini di Cornigliano (via L. Muratori 5) venerdì 23, sabato 24 e domenica 25 ottobre.

 

Organizzato dall’Associazione Culturale Papille Clandestine, il Genova Beer Festival è un’imperdibile occasione per andare alla scoperta di una delle nuove eccellenze gastronomiche italiane, quella della birra artigianale.

Oltre alla possibilità di assaggiare decine di birre differenti – per la gioia del neofita curioso e dell’appassionato più esigente – vi sarà un ricco programma di eventi didattici e culturali, laboratori e conferenze per conoscere meglio un mondo in grandissima crescita negli ultimi anni.

 

Birra artigianale: un mondo in fermento

Se infatti negli ultimi tempi si sente sempre più spesso parlare di birra artigianale, un motivo c’è: con oltre mille microbirrifici, di cui più di 600 attivi, l’Italia è il terzo paese europeo per numero di etichette.

Numeri che certificano un successo destinato a crescere ancora tantissimo nei prossimi anni, se si pensa che negli Stati Uniti il segmento artigianale è ormai arrivato al 18% del mercato (mentre in Italia siamo ancora a un pioneristico 3%).

 

I motivi di un successo

Le birre artigianali piacciono perché sono buone, fatte da persone appassionate che non lesinano sugli ingredienti di qualità, e perché aprono il palato a un mondo di infiniti gusti e sfumature: una vera scoperta per chi magari è abituato alle classiche “chiare” industriali tutte uguali.

 

GBF_a3

 

 Villa Bombrini dispone di un ampio parcheggio gratuito

Società Per Cornigliano SpA
info@percornigliano.it

La Società Per Cornigliano S.p.A., costituita in data 22 febbraio 2003, è il soggetto proprietario delle aree e destinatario dei finanziamenti stanziati da varie leggi nazionali per la riconversione delle aree dismesse dallo stabilimento siderurgico di Genova-Cornigliano, a seguito dell’interruzione della produzione Siderurgica a caldo dell’ILVA (ultima colata 29 luglio 2005). L’obiettivo della Società è Restituire ai cittadini di Cornigliano il loro territorio, attraverso un progetto di Riqualificazione Urbana di elevata qualità. Parallelamente la Società sostiene iniziative ed attività per la promozione della cultura, del partrimonio architettonico e dell’integrazione sociale a Cornigliano, in particolare mettendo a disposizione la location di Villa Durazzo Bombrini  per mostre, feste e concerti di notevole interesse sociale.