DIALOGHI 2014 IL CORAGGIO

progetto di Sergio Maifredi

Villa Bombrini

9 settembre 2014 ore 21.00

“L’erotismo del Coraggio” con Giuseppe Cederna e Matteo Nucci

Ingresso Libero

“Il coraggio, uno non se lo può dare” dice Don Abbondio, con le parole che Alessandro Manzoni gli mette in bocca.
La carovana della VII edizione dei DIALOGHI parte alla ricerca di chi il coraggio se lo è dato, per amore, per forza, per disperazione. O per mestiere.
Che cosa è il coraggio e chi lo rappresenta; quali sono i gesti e le azioni che lo incarnano; chi erano gli eroi del mondo classico, quali quelli del ‘900, chi oggi?
“Ciò che a noi teatranti interessa è cogliere sentimenti, oggetti, meccanismi, con cui tutti i giorni abbiamo a che fare ( l’amore, l’odio, la paura, il coraggio, il denaro, il potere… ) e decifrarne la loro necessità di “rappresentazione”, di essere attori sul gran palcoscenico del mondo.”

Giuseppe Cederna, attore, scrittore, autore de Il grande Viaggio e di Piano Americano, interprete del film premio Oscar Mediterraneo di Gabriele Salvatores nell’incontro previsto a Villa Bombrini dialoga con lo scrittore Matteo Nucci, autore de Le lacrime degli eroi, Einaudi.

 

Ingresso libero.

Capienza sala 100 posti.

Ampio Parcheggio libero e gratuito.

 

 

Seguici sui social
error
Società Per Cornigliano SpA
info@percornigliano.it

La Società Per Cornigliano S.p.A., costituita in data 22 febbraio 2003, è il soggetto proprietario delle aree e destinatario dei finanziamenti stanziati da varie leggi nazionali per la riconversione delle aree dismesse dallo stabilimento siderurgico di Genova-Cornigliano, a seguito dell’interruzione della produzione Siderurgica a caldo dell’ILVA (ultima colata 29 luglio 2005). L’obiettivo della Società è Restituire ai cittadini di Cornigliano il loro territorio, attraverso un progetto di Riqualificazione Urbana di elevata qualità. Parallelamente la Società sostiene iniziative ed attività per la promozione della cultura, del partrimonio architettonico e dell’integrazione sociale a Cornigliano, in particolare mettendo a disposizione la location di Villa Durazzo Bombrini  per mostre, feste e concerti di notevole interesse sociale.



Facebook
Facebook