Coppia aperta, quasi spalancata

Di Franca Rame e Dario Fo

Ingresso gratuito

Villa Bombrini

Via Muratori – Genova Cornigliano

Martedì 28 luglio 2015, ore 21,30

Con Simonetta Guarino, Denis Fontanari e Andreapietro Anselmi

Regia di Riccardo Bellandi

Scene e costumi di Federica Rigon

Produzione AriaTeatro 2014

Coppia aperta, quasi spalancata è uno dei testi più famosi di Franca Rame e Dario Fo, che ironizzavano sia sull’amore libero tanto in voga negli anni della contestazione, sia sulla crisi di un marito e di una moglie che tentano di reinventarsi per rimediare alla fine della passione. Il sarcasmo implacabile con cui viene descritta la parabola della donna, che da vittima della situazione si trasforma in una pantera seduttiva, è un gioco in crescendo pieno di vitalità scenica. Si ride perché ci si riconosce negli eterni problemi della coppia, partendo da una situazione da sit-com, scivolando poi sul drammatico, per capire infine di essere i protagonisti potenziali di quel dramma e imparare a scherzarci sopra.

Il regista Riccardo Bellandi ha diretto Simonetta Guarino e Denis Fontanari ispirandosi a un’altra coppia del mondo dello spettacolo, quella formata da Raimondo Vianello e Sandra Mondaini, che su tante gag familiari hanno fondato una buona parte del loro straordinario successo e sono stati i primi a portare in Italia lo humor nero applicato alla vita domestica. Le scene e i costumi, invece, si richiamano alla Pop Art con i suoi colori forti: alla fine la protagonista di questa vicenda si presenta in scena con una parrucca blu e un paio di décolleté gialle tacco dodici.

Riccardo Bellandi è scomparso prematuramente nell’aprile del 2014. Ospitare questa sua regia così gioiosa, è un modo per ricordarlo e salutarlo qui a Genova, città dove ha iniziato la sua carriera e ha trascorso tanto tempo.

 

AriaTeatro è una compagnia nata nel 2008 con l’obiettivo di unire contenuti impegnati e stile diretto, riservando un’attenzione specifica alle fasce di popolazione maggiormente discriminate: comunità straniere, richiedenti asilo e detenuti.

 

Riccardo Bellandi si è diplomato alla Scuola del Teatro Stabile di Genova nel 1993. Ha diretto il laboratorio teatrale della Casa Circondariale di Pontedecimo. È attore e regista di compagnie private e pubbliche, ha svolto attività di docente presso numerosi teatri.

 

Simonetta Guarino si è diplomata alla Scuola del Teatro Stabile di Genova nel 1987. Ha partecipato a trasmissioni televisive tra cui Blog, Zelig, Colorado. Ha recitato per il Teatro dell’Archivolto, Stabile di Genova, Teatro della Tosse, Eliseo, Teatro Carcano, Teatro del Vascello di Roma, fra gli altri.

 

Denis Fontanari si è diplomato alla Scuola di Teatro di Venezia “Giovanni Poli” presso il Teatro a l’Avogaria. Ha fondato la compagnia AriaTeatro ed è direttore artistico del Teatro Comunale di Pergine Valsugana.

 

Andreapietro Anselmi si è diplomato alla Scuola del Teatro Stabile di Genova nel 2009. Ha studiato canto lirico come baritono al Conservatorio di Verona, inoltre danza e discipline circensi. A teatro è stato diretto da Michela Lucenti, Giorgio Barberio Corsetti, Cristina Pezzoli, fra gli altri.

 

Seguici sui social
error
Società Per Cornigliano SpA
info@percornigliano.it

La Società Per Cornigliano S.p.A., costituita in data 22 febbraio 2003, è il soggetto proprietario delle aree e destinatario dei finanziamenti stanziati da varie leggi nazionali per la riconversione delle aree dismesse dallo stabilimento siderurgico di Genova-Cornigliano, a seguito dell’interruzione della produzione Siderurgica a caldo dell’ILVA (ultima colata 29 luglio 2005). L’obiettivo della Società è Restituire ai cittadini di Cornigliano il loro territorio, attraverso un progetto di Riqualificazione Urbana di elevata qualità. Parallelamente la Società sostiene iniziative ed attività per la promozione della cultura, del partrimonio architettonico e dell’integrazione sociale a Cornigliano, in particolare mettendo a disposizione la location di Villa Durazzo Bombrini  per mostre, feste e concerti di notevole interesse sociale.



Facebook
Facebook